7 Diversi tipi di usura degli pneumatici

riparazione-auto
Diversi-Tipi-Di-Usura-Degli-Pneumatici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Le gomme del tuo veicolo sono ciò che ti può assicurare un’esperienza di guida più sicura e più confortevole. Mantenere in perfetto stato significa sottoporle periodicamente a un sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici, per mantenere il loro allineamento, effettuare la bilanciatura delle ruote e ispezionare spesso la profondità del battistrada.

Quest’ultimo, è un indicatore molto importante dell’integrità del pneumatico e del fatto che possa garantire la corretta aderenza sull’asfalto, specialmente in frenata. Per questo è fondamentale controllarlo regolarmente con una certa frequenza.

Capire quali sono i diversi tipi di usura del battistrada può aiutarti a determinare se hai bisogno di un nuovo treno di gomme o se basta semplicemente ruotarle per avere gli stessi gradi di usura e garantirti che mantengano le prestazioni per molti altri chilometri.

Come sono fatti i pneumatici da F1?

pneumatici-da-F1

Prima di iniziare a parlare dei diversi tipi di usura del battistrada, dobbiamo capire qual è effettivamente la sua importanza. Consideriamo, a titolo di esempio, un asfalto perfettamente in  piano, uniforme e asciutto, come avviene in un circuito per le corse di Formula 1. Lì non servono pneumatici scanalati ma gomme slick con una mescola più morbida.

L’intera superficie del pneumatico è in costante contatto con la superficie della pista: più morbida è la mescola, migliore è la presa sull’asfalto. Questo significa che avendo più aderenza l’auto da corsa può avere  velocità più elevate.

Tuttavia, non appena il tempo cambia, le squadre di F1 sostituiscono le gomme con tipi intermedi o da bagnato, che presentano solchi e scanalature più o meno pronunciate. Ciò consente alle macchine di drenare in continuazione l’acqua sulla pista, mantenendo l’aderenza (ovviamente ad una velocità inferiore).

Perché non posso montarli anch’io?

Nella guida su strada, non è possibile montare dei pneumatici slick quando non piove sostituendoli con quelli scanalati quando cambia il tempo. Questo perché siamo alla mercé degli elementi atmosferici e delle condizioni dell’asfalto in un dato momento.

Potremmo incontrare una leggera pioggerellina poco dopo essere partiti o percorrere una strada piena di pozzanghere, ma anche con ghiaia, sabbia e la semplice sporcizia sulla strada farebbe perdere aderenza a una gomma troppo liscia. In altre parole, è molto difficile prevedere quale tipo di situazione affronteremo nella nostra guida abituale.

Perché il battistrada è importante?

Se non si hanno gli pneumatici in ordine, in caso di pioggia la pressione dell’acqua solleva impercettibilmente la gomma facendole perdere il contatto con il terreno. Ciò può portare a una perdita di controllo del veicolo. È per questo motivo che gli pneumatici che montiamo sui nostri mezzi, devono avere delle scanalature.

Le scanalature laterali aiutano ad incanalare l’acqua lontano da quelle centrali: in questo modo, l’acqua e la neve si spostano verso l’esterno delle gomme, facendo sì che l’area di contatto degli pneumatici con la strada garantisca la corretta aderenza sull’asfalto.

Qual è la profondità minima del battistrada?

profondità-minima-del-battistrada

Lo spessore minimo legale per gli pneumatici delle automobili in Europa è di 1,6 millimetri. Tuttavia, le associazioni automobilistiche ritengono che questo valore sia troppo basso.

Anche con una misura battistrada di quattro millimetri, l’aderenza degli pneumatici diminuisce lentamente. Ecco perché tutti i produttori consigliano un limite di usura per gli pneumatici estivi di 3 millimetri e di 4 millimetri per quelli invernali. Solo in quel modo puoi guidare in sicurezza.

Le scanalature e i cordoli separati sul battistrada sono fondamentali per la trazione. Più sono pronunciate e profonde, migliore sarà la presa degli pneumatici. Il pneumatico di un’auto nuova ha una profondità di partenza del battistrada di circa 8-9 mm.

Come verificare l’usura delle gomme?

Le gomme moderne sono già dotate di barre antiusura: sono indicatori di profondità del battistrada presenti nelle scanalature del pneumatico. Pneumatici nuovi di zecca avranno queste barre di usura più profonde nel solco. Nel tempo, man mano che la gomma si consuma, queste barre si avvicinano alla superficie esterna del pneumatico. Quando è già a livello delle nervature del battistrada, significa che hai raggiunto la profondità minima.

Puoi effettuare una misurazione più accurata con l’ausilio dei calibri di profondità per pneumatici. Basta semplicemente inserire il dispositivo nella scanalatura del battistrada per renderti conto di quanto manchi prima di raggiungere la profondità minima.

Come riconosce i diversi tipi di usura?

diversi-tipi-di-usura

Ora che abbiamo compreso l’importanza dei battistrada dei pneumatici e come controllare la loro profondità, è utile conoscere i diversi tipi di usura. In questo modo puoi identificare le cause e adottare le misure correttive necessarie.

1. Usura maggiore al centro del battistrada

L’usura centrale delle gomme è sempre un’indicazione di pneumatici gonfiati eccessivamente. La maggior parte del carico è distribuito sul centro del battistrada, che si consuma prima dei lati esterni. Il gonfiaggio eccessivo può aumentare la pressione delle pareti interne rendendole  più rigide, il che può portare a una riduzione delle prestazioni complessive della gomma.

Un effetto evidente di gonfiaggio eccessivo è la riduzione della superficie di contatto. L’aumento della pressione dell’aria fa rigonfiare la nervatura centrale del pneumatico. Questo sposta la zona di contatto al centro invece di essere distribuito su tutta la larghezza della gomma.

Si rischia inoltre di compromettere la sicurezza. Dal momento che il punto di contatto si trova sulla nervatura centrale del pneumatico, può verificarsi una rotazione instabile. Anche le vibrazioni vengono trasmesse molto più facilmente attraverso il resto del veicolo. Ciò si verifica perché c’è meno superficie della gomma che è in grado di assorbire urti e avvallamenti dalla strada.

2. Usura su entrambi i lati

Pneumatici che mostrano un’usura eccessiva sui lati o sulle spalle sono spesso il risultato di gonfiaggio insufficiente. Questo è l’opposto di un’usura centrale delle costole. In quanto tale, se non c’è abbastanza pressione dell’aria all’interno degli pneumatici, la tendenza è quella di spostare l’aria verso i lati. Questo perché l’aria si sposta sempre in un’area con la minore resistenza.

Stai anche rischiando il deterioramento anticipato delle gomme. Ciò si verifica perché un pneumatico sottoposto a pressione insufficiente aumenta la superficie a contatto con il terreno. Di conseguenza, aumenta anche il consumo di carburante perché peggiora la resistenza al rotolamento del pneumatico a causa dell’attrito, con il rischio di surriscaldamento.

Considera inoltre che se uno pneumatico non è gonfiato, questo lato dell’auto esercita una pressione maggiore sui componenti del veicolo. Può danneggiare il sistema di sospensione, le linee dei freni, le pinze e i rotori dei freni. È anche possibile danneggiare il telaio stesso.

3. Usura con creste

È un tipo molto particolare di usura del battistrada dei pneumatici anteriori o posteriori. Noterai delle sezioni consumate e sparse sul tuo pneumatico. Questo è spesso causato dal movimento irregolare su e giù della ruota, come se stesse rimbalzando. Una simile usura può provocare il distacco di alcune parti di pneumatico, un pericoloso fenomeno noto con il nome di coppettazione.

Può produrre un rumore  molto distinto alle alte velocità. A velocità più basse, la corsa può essere irregolare. Per quanto riguarda la causa, può trattarsi di un problema con le parti della sospensione dell’auto o gli ammortizzatori. Può anche essere dovuta a un allineamento delle ruote non corretto o squilibrio dei pneumatici. Un’usura di questo tipo può anche svilupparsi a causa della costruzione di pneumatici di scarsa qualità.

4. Usura irregolare o sfumatura

L’usura irregolare del battistrada non è così facile da individuare durante l’ispezione visiva. Nella maggior parte dei casi, dovrai far scorrere le dita sulla superficie del pneumatico. Sentirai un battistrada usurato su un lato mentre l’altro lato è in buono stato. La sfumatura è quasi sempre un problema con l’allineamento improprio delle ruote, soprattutto per una  convergenza eccessiva.

La cosa positiva di questo tipo di usura è che è facile porvi rimedio: basta riallineare le ruote. Naturalmente, se il lato usurato ha già perso le sue capacità di trazione, allora dovrai sostituire il pneumatico. Questo genere di usura può anche essere dovuto a abitudini di guida aggressive.

5. Usura a punto piatto

Questo tipo di usura è quasi sempre un’indicazione di problemi ai freni, per lo più dovuti a veicoli senza ABS. Ad esempio, schiacciare a fondo il pedale del freno  per evitare di colpire un oggetto può portare l’auto a sbandare. L’improvvisa frenata impedisce alle ruote di girare, tuttavia questo non ferma la spinta in avanti della macchina. Come tale, la superficie di pneumatico bloccata sfregherà contro la superficie della strada.

Ciò provoca quella che è nota come usura a punti piatti. È anche possibile che si verifichino usure piatte in normali condizioni di frenata. Se si è sicuri di non aver mai fatto alcuna frenata d’emergenza, allora il colpevole più probabile è un sistema frenante difettoso. In tal caso, l’usura piatta è la manifestazione di un problema più serio.

È meglio portare la macchina dal meccanico in modo che possa controllare le condizioni del sistema frenante. La sfumatura è facile da correggere con un semplice riallineamento. Lo stesso non è vero con l’usura piatta. Nel momento in cui te ne accorgi, devi sostituire il tuo pneumatico.

6. Spigoli con creste ed usura irregolare

Se l’usura si trova sul bordo esterno del pneumatico, è spesso causata da camber positivo, convergenza e incidenza.

L’usura che si verifica solo sul bordo interno del pneumatico, è spesso dovuta a impostazioni di camber e convergenza negative. Fare controllare l’allineamento (in convergenza o in divergenza) dal tuo gommista può risolvere il problema.

7. Danneggiamento

Questo tipo di usura si verifica sul fianco del pneumatico ed è spesso associata a cattive abitudini di guida e parcheggio, come ad esempio raschiare le gomme contro il cordolo mentre si guida o si parcheggia. Così facendo, uno strato di pneumatico può essere raschiato via.

L’usura delle pareti laterali può indebolire l’anima del pneumatico. La gran parte delle perforazioni fino a 6 mm di diametro circoscritte al battistrada possono essere riparate da uno specialista utilizzando le specifiche procedure previste. Nei casi più gravi il pneumatico va sostituito.

Post sullo stesso tema