Noleggio auto senza carta di credito

Tra le nuove forme di mobilità che sembrano piacere agli italiani c’è il noleggio dell’auto. E questo non include solo il noleggio breve, quello che si fa per lavoro o vacanza raggiungendo una meta con il treno o l’aereo, ma anche altre forme di noleggio a medio e lungo termine.

Ci si chiede poi in questi casi se è possibile il noleggio auto senza carta di credito.

Generalmente infatti quando si prenota un veicolo viene chiesta la carta di credito per noleggio auto a garanzia per il pagamento e per il deposito come sicurezza. Tuttavia non tutti hanno una carta di credito intestata o con limite disponibile.

Se ti trovi in ​​una di queste situazioni, puoi tirare un sospiro di sollievo perché è possibile noleggiare un’auto senza carta di credito.

Non è semplicissimo, ma si può.

Qui di seguito ti presentiamo noleggio auto senza carta di credito:

Pagare il noleggio con metodi diversi dalla carta di credito

Fino a qualche anno fa per noleggiare un’auto erano necessari due requisiti:

  • Pagare con una carta di credito intestata a chi effettuava la prenotazione.
  • Essere l’intestatario della patente.

Da alcuni anni, sia in Italia che all’estero, alcune società di autonoleggio accettano altre forme di pagamento, che non siano però contanti o carte prepagate.

Accettano carte di debito, impropriamente definite “bancomat” (che è solo il nome del circuito nazionale più diffuso per il prelievo di denaro contante dagli sportelli automatici), che aderiscono ad altri circuiti come ad esempio Maestro.

La possibilità di usare una carta di debito ha notevolmente ampliato la platea di chi può noleggiare un’auto, perché il bancomat ce l’hanno praticamente tutti: viene infatti offerto gratuitamente dalla banca al momento dell’apertura di un nuovo conto corrente.

Differenze tra carta di credito e debito nel noleggio auto

Differenze-tra-carta-di-credito-e-debito-nel-noleggio-auto

Le società di autonoleggio hanno sempre privilegiato la prenotazione con carta di credito. In questo modo possono richiedere un deposito cauzionale a copertura eventuale di danni, multe o altri imprevisti che si possono verificare durante il periodo stesso del noleggio.

Il fatto che ora si possa anche pagare con il bancomat apre nuove prospettive. Ma a parte che entrambi i metodi di pagamento sono collegati a un conto corrente, qual è la differenza tra i due sistemi? Vediamoli brevemente insieme.

  • Carta di credito:

Una carta di credito non è per tutti: è la banca che valuta la situazione finanziaria del richiedente e a decide se rilasciarla o meno. Ha le seguenti caratteristiche:

  • per ottenerla è necessario presentare una documentazione specifica e avere un reddito certificabile oltre ad una storia creditizia immacolata
  • viene concessa con un massimale definito o illimitato che garantisce una certa copertura, dato che in genere le spese vengono addebitate sul conto in seguito, entro la metà del mese successivo
  • costituisce una indubbia garanzia della cauzione anche per le compagnie di noleggio che accettano la carta come forma di prenotazione e deposito cauzionale (che poi verrà restituito)
  • un importante vantaggio della carta è che sarai tutelato nella prenotazione e inoltre non dovrai pagare in anticipo il servizio: devi solo essere sicuro di avere la copertura sul conto corrente nel momento in cui ti verrà prelevata la somma, cioè alla metà del mese successivo l’acquisto
  • Carta di debito:

La carta di debito non è normalmente accettata dalle società di noleggio auto, ma alcune aziende la riconoscono come una forma di pagamento valida. Ha queste connotazioni:

  • Nel momento stesso in cui viene effettuato il pagamento, ti verrà addebitato direttamente l’importo e prelevato dal conto corrente.
  • Se si deve utilizzare la carta di debito per affittare una macchina, laddove sia accettata, occorre essere certi che al momento del prelievo del denaro, questo sia disponibile effettivamente sul conto corrente.
  • Anche il deposito cauzionale che la società di autonoleggio bloccherà a titolo precauzionale (e che poi restituirà alla fine del noleggio ma in tempi più lunghi) dovrà coprire l’importo del deposito oltre al costo normale dello stesso.

Infatti con la carta di debito il deposito viene appunto maggiorato per tutelarsi del maggior rischio.

  • Le società di autonoleggio accettano solo carte di debito che siano abilitate su un circuito internazionale, come quelle che presentano il logo Maestro, Visa o Mastercard, utilizzabili anche per le transazioni online.

Tieni presente che stiamo parlando di bancomat: questa procedura non risulta infatti possibile con le carte prepagate o ricaricabili che non sono associate a nessun conto bancario.

Queste carte non possono essere usate in fase di prenotazione né di deposito, tuttavia alcune compagnie le accettano come forme di pagamento effettivo del deposito cauzionale al momento del ritiro.

Carte di debito: attenti alle restrizioni

L’accettazione della carta di debito come strumento di prenotazione, pagamento e cauzione è soggetta a requisiti molto più rigidi:

  • Oltre all’adesione a circuiti internazionali, la carta utilizzata per il pagamento deve contenere sulla stessa carta di debito il nome del conducente principale del noleggio. Non è possibile utilizzare una carta di debito o di credito a nome di un familiare se quest’ultimo non è designato nel contratto come conducente principale del mezzo.
  • È richiesto un requisito di età di almeno 25 anni.
  • Alcune società effettueranno un controllo del credito prima di consentirti di noleggiare senza carta di credito un’auto.
  • Diverse aziende limitano anche il tipo di veicolo che si può noleggiare rent a car, vietando le opzioni di auto di fascia alta.
  • I depositi cauzionali richiesti sono in genere più elevati rispetto a quelli previsti per le carte di credito; l’importo del deposito può variare dai 300 € per le auto di bassa e media categoria, fino ai 1.500€ per le macchine di lusso.
  • I rimborsi spesso sono più lenti e richiedono un tempo minimo di 7 giorni. La restituzione del deposito cauzionale viene spesso effettuata tramite bonifico bancario: a tale scopo il cliente dovrà fornire al momento del ritiro del veicolo il proprio codice IBAN e BIC/SWIFT.
  • C’è chi pretende a titolo di ulteriore garanzia, la copia di una bolletta intestata alla stessa persona titolare del conto corrente a cui è collegata la carta di debito; altri richiedono la stipula di una assicurazione più completa, facendo lievitare i costi del deposito.
  • Se ritiri l’auto nelle sedi aeroportuali, vi possono venire chieste due forme di documenti d’identità valide (ad esempio, carta d’identità o passaporto e patente) e una prova del viaggio di ritorno.
  • l’impiego della carta di debito è concesso solo per noleggi a breve termine. La carta non può essere utilizzata per noleggi a lungo termine.

In Italia chi accetta la carta di debito?

In-Italia-chi-accetta-la-carta-di-debito-Noleggio-auto

Attualmente tra le società più importanti che accettano in Italia il noleggio auto senza carta di credito ci sono Hertz, Sixt, Avis, Europcar, Rent.it.

È sempre consigliato leggere con attenzione le condizioni del contratto prima di sottoscriverlo e, nel caso di dubbi, è bene contattare direttamente il call center della società prescelta.

La soluzione migliore in fase di prenotazione è quella di affidarsi per la compilazione a un motore di ricerca: man mano che compili i campi ti verranno proposte solo quelle società di noleggio che accettano quel particolare servizio.

Altre opzioni di noleggio senza carta di credito

Se non hai una carta di credito a tuo nome o non ha un limite sufficiente per il deposito cauzionale o il blocco pre-autorizzazione, c’è ancora un modo per noleggiare un’auto: chiedere a qualcuno che viaggerà con te di aprire il contratto di locazione presentando la sua carta di credito.

Così facendo, la società di noleggio potrà di effettuare il deposito cauzionale.

ATTENZIONE: questa persona deve essere presente per il ritiro dell’auto!

Ma cosa succede se quella persona in realtà non guida l’auto?

Nessun problema. Chi guiderà effettivamente il veicolo può entrare nel contratto di noleggio come conducente aggiuntivo. In caso contrario, le protezioni della vettura in caso di eventuali incidenti o anche piccoli graffi perdono validità.

Conclusioni

Noleggiare un’auto senza carta di credito è possibile, anche se rinuncerai a importanti tutele e affronterai qualche scocciatura, perché è indubbio che con la carta di credito ti verrà consegnata l’auto a migliori condizioni.

Con una carta di debito, ad esempio, dovrai fare i conti con l’intero costo più un deposito cauzionale prelevato dal tuo conto corrente. E non riceverai le protezioni fornite con le carte di credito, che possono farti risparmiare tempo, denaro e molti problemi se sei coinvolto in un incidente mentre guidi il veicolo a noleggio.


Fonti:

Giuseppe Pastori

Vuoi scegliere gli accessori migliori per la tua auto, ma non sai da dove cominciare? Dai un'occhiata ai consigli di Giuseppe Pastori, Pino per gli amici, che condivide i suoi post sul mondo dei motori. Pino è un appassionato e profondo conoscitore di tutto ciò che ruota intorno alle quattroruote. Niente sfugge alla sua analisi di mercato.