9 Modi per Riconoscere i Problemi dello Sterzo (e Risolverli)

riparazione-auto
Modi-Per-Riconoscere-I-Problemi-Dello-Sterzo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Lo sterzo è indubbiamente uno dei componenti fondamentali dell’auto e per questo deve essere tenuto sempre sotto controllo. L’impianto sterzante è composto da tutta una serie di elementi che servono a trasferire il comando dal volante alle ruote. Se qualcuno di questi non funziona correttamente, potrebbe rendere difficoltosa la tua guida e causare un incidente, ad esempio per via dell’inserimento accidentale del bloccasterzo. Un malfunzionamento che, alla prova dei fatti, potrebbe anche far decadere la copertura della tua assicurazione.

Un volante allentato può significare problemi per ogni guidatore poiché rende difficile determinare la posizione precisa delle ruote anteriori. Avere poco controllo sulle ruote e guidare con un sistema di sterzo non reattivo può essere pericoloso, in particolare nelle ore di punta e quando in autostrade il traffico è sostenuto. È anche più rischioso quando si guida lungo una strada tortuosa in cui è necessario avere il controllo della propria auto al cento per cento.

Ecco gli inconvenienti  più comuni di guida legati allo sterzo e come riconoscerli e risolverli.

1. Difficoltà a girare le ruote con volante duro

Se la tua macchina ha il servosterzo, come la maggior parte dei modelli attuali in circolazione, e hai difficoltà a girare le ruote con volante duro, questo potrebbe indicare che il sistema ha un problema. Nell’ipotesi che la situazione non sia grave ed invasiva, il “guasto” può essere causato dalla mancanza di olio.

Come risolverlo. Per prima cosa, controlla se il serbatoio del fluido è pieno. Se non lo è, riempilo fino al livello indicato dalla vaschetta. Se la volta successiva che effettui il controllo ti accorci che il livello è di nuovo sceso, dai un’occhiato sotto il veicolo per verificare la presenza di segni di eventuali perdite di fluido. Tali perdite possono essere nella pompa dello sterzo, nei tubi flessibili o nella cremagliera stessa: in questo caso è necessario l’intervento di un meccanico.

2. Vibrazione del volante

Vibrazione-del-volante

La causa della vibrazione del volante va spesso ricercata in un problema di allineamento delle ruote o in un pneumatico rovinato rispetto all’altro a causa dei cuscinetti deteriorati. Tuttavia può anche indicare un problema con il servosterzo. Un accumulo di contaminanti nel sistema può far vibrare il volante o “pulsare” quando la ruota viene girata completamente in una direzione o nell’altra.

Come risolverlo. In genere un’accurata pulizia del servosterzo consente di riportare la situazione alla normalità.

3. Il volante scivola quando si tenta di ruotarlo

Se hai un copri volante… prova innanzitutto a toglierlo. Nel caso in cui il problema persista, è un altro segno che il servosterzo non sta lavorando bene. Altre cause di guasto al servosterzo, a parte le perdite, includono pompe difettose, supporti usurati per cremagliera e cinghie di sterzo allentate o consumate.

Come risolverlo. La cosa migliore è rivolgersi a un meccanico professionista che, dopo aver diagnosticato la causa del problema, interverrà per risolverlo.

4. Allentamento del volante

È di solito causato da cremagliere e tiranti usurati all’interno della scatola del cambio (questo di solito si verifica nei veicoli vecchi o con un errata regolazione).

Come risolverlo. A volte può essere sufficiente una regolazione per risolvere il problema. Tuttavia, ma in caso di elevato chilometraggio può essere necessaria la sostituzione dell’intero blocco del cambio.

5. Vibrazione eccessiva in accelerazione o in curva  

Vibrazione-eccessiva-in-accelerazione-o-in-curva

Questo di solito è causato da tiranti difettosi o consumati. Se si continua a guidare, alla fine si avvertirà una vibrare nell’intera vettura e non sarà più possibile controllare lo sterzo.

Come risolverlo. Chiedi l’intervento di un meccanico non appena rilevi questo problema.

6. L’auto “tira” da un lato

Spesso può trattarsi di un problema legato a una pressione delle gomme non uniforme o a pneumatici anteriori consumati in maniera non uniforme. In alcuni casi, però, può trattarsi di uno sterzo usurato.

Anche un gioco eccessivo nel volante può indicare uno sterzo usurato o difettoso.  Se devi girare il volante più di un centimetro e mezzo prima che le ruote comincino a girare, puoi essere abbastanza sicuro che c’è un problema con il meccanismo dello sterzo.

Come risolverlo. L’usura dello sterzo può essere causata dalla mancanza di lubrificazione dal parte del liquido del servosterzo. Controlla quindi eventuali perdite quando fai sostituire un meccanismo di sterzo usurato.

7.  Rumori stridenti

Se avverti dei rumori stridenti quando giri il volante, che si rivelano più acuti a fine corsa, puoi cercare la causa in una cinghia del servosterzo allentata o consumata.

Come risolverlo. Controlla la tensione della cinghia nel suo tratto più lungo: ricorda che il cedimento non deve superare i 13 mm. Se la cinghia è usurata, sostituiscila. Il rumore stridulo potrebbe anche essere un sintomo di bassi livelli di fluido del servosterzo, come menzionato prima.

8. Fluido del servosterzo schiumogeno o scolorito

Fluido-del-servosterzo-schiumogeno-o-scolorito

Questo indica che dell’aria o dell’acqua sono penetrate nel sistema e che il fluido non lubrifica i componenti correttamente.

Come risolverlo. Rivolgiti a un meccanico per comprendere la natura del problema.

9. Eccessivo gioco del volante

Problemi con la sospensione o l’unità di guida possono innescare un gioco eccessivo del volante. Pertanto, in questi casi è bene parcheggiare la propria auto e farla ispezionare da un meccanico.

Come risolverlo. La prima cosa che farà il meccanico è sollevare la macchina e rimuovere le ruote per accedere ai componenti dello sterzo e alle sospensioni. Tutti i suddetti componenti saranno sottoposti ad ispezione per determinare le loro condizioni e se debbano essere sostituiti.

Se il colpevole è il tirante, il meccanico controllerà ogni componente per eventuali danni esterni e sostituirà le aste usurate con quelle nuove. I nuovi tiranti avranno bisogno di una lubrificazione adeguata dopo l’installazione.

Se la causa sono i giunti sferici, il meccanico rimuoverà i bracci di controllo per raggiungere il giunto sferico danneggiato. Questo componente verrà quindi rimosso e sostituito con uno nuovo. La lubrificazione delle nuove parti è necessaria per garantirne la longevità.

Com’è fatto l’impianto sterzante?

L’impianto sterzante è costituito da diversi elementi meccanici quali: snodi, tiranti, scatola guida, piantone e volante che garantiscono la direzionalità delle ruote ed il cambiamento di traiettoria dell’autoveicolo.

La maggior parte delle auto moderne sono progettate con due diversi tipi di sistemi di guida, che aiutano il conducente a controllare il movimento della propria auto. Automobili, piccoli camion e SUV hanno quello che è noto come sterzo a pignone e cremagliera, mentre i veicoli più grandi sono dotati di sterzo a ricircolo di sfere. Questi sistemi hanno componenti che alla fine si guastano o si usurano nel tempo e questo può portare a un volante allentato.

A cosa serve la scatola guida?

La scatola guida è un dispositivo di lega leggera all’interno del quale vengono svolte due funzioni importantissime. La prima, è la trasformazione del moto di rotazione proveniente dall’asse di sterzo in un moto di traslazione dell’asta alla quale è collegata tutta la tiranteria, che permette la sterzatura delle ruote; la seconda è la riduzione del rapporto di trasmissione tra rotazione del volante e rotazione delle ruote.

Come capire se si rompe?

Un guasto alla scatola guida può essere pericoloso e causare molti danni ma non sempre è facile distinguerlo. Spesso lo si può riconoscere a causa di un fastidioso rumore metallico e secco proveniente da questo dispositivo nelle fasi di sterzata, che si accentua nei dossi e nelle buche, oppure in zone in cui sono presenti sconnessioni del manto stradale.

Altri problemi che si possono verificare come conseguenza di un guasto della scatola guida sono: perdita di olio idraulico, gioco del volante, vibrazioni percepite sul volante durante le curve, movimenti del volante cui non corrisponde movimento delle ruote. In questi casi è fondamentale affidarsi ad esperti del settore

Conclusioni

I volanti devono essere sia reattivi che affidabili. Se muovi il volante più di un centimetro e mezzo e le ruote si rifiutano di fare altrettanto, significa che c’è un problema con il meccanismo dello sterzo per usura o per difetto.

Non c’è niente di peggio che perdere il controllo del proprio veicolo, e perdere il controllo significa mettere se stessi e gli altri in pericolo. È quindi di fondamentale importanza, mentre guidi, saper “ascoltare” i segnali della tua auto. Un volante che vibra o non risponde adeguatamente, può essere il sintomo di un problema più grande. In questo post ti abbiamo indicato come capire quando c’è qualcosa che non va e quali sono le possibili soluzioni.