I 7 Migliori Portabici Auto del 2019

Guida All'acquisto & Classifica
migliori-portabici-auto

Se hai mai provato a trasportare una bici sul sedile posteriore della tua auto, sai bene che non è un’impresa facile. I più intrepidi tolgono le ruote, nella certezza di riuscire a rimontare tutto velocemente una volta arrivati a destinazione. E tutti gli altri… abbattono lo schienale dei sedili, spingono un po’ di qua e u po’ di là, sollevano la ruota anteriore nella speranza che tutto ai aggiusti, in un modo o nell’altro. Questa soluzione può andare bene se ti sposti da solo, ma se viaggi con la tua famiglia o gli amici è a dir poco improponibile. E allora?

Allora ecco che ti viene in aiuto il miglior portabici auto. Questi accessori consentono di trasportare in modo facile e sicuro le biciclette su auto, SUV e furgoni senza dover smontare completamente la bicicletta e senza dover acquistare un rimorchio. Anche perché, magari, vuoi solo fare un giro in bicicletta nel parco con i tuoi figli senza dover passare un intero pomeriggio nel tentativo di stipare tutto nel bagagliaio.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori portabici auto:

Questo portabici posteriore in alluminio è studiato per accogliete fino a un massimo di 3 biciclette e si rivela adatto a vetture con cofano o portellone standard. È realizzato in alluminio elettrosaldato, una soluzione che conferisce alla struttura una tripla robustezza, a garanzia di un’assoluta sicurezza.

Quando non viene caricata nessuna bici, il prodotto può essere richiuso in poche mosse: in questo modo si riduce l’ingombro quando viaggia a vuoto, incrementando ulteriormente il livello di sicurezza.

Viene consegnato completamente smontato, ma il suo assemblaggio è semplice, senza bisogno di utilizzare attrezzi. Sono presenti 6 fibbie e 6 cinghie con ganci plastificati di alta qualità antigraffio.

  • Il portabici, completamente realizzato in Italia, ha una portata massima di 45 kg. In dotazione viene fornita una canaletta da 120 cm.  È disponibile, optional, una canaletta maggiorata per bici con ruote da 27,5″ o 29″.
    Per 3 bici
  • Portata massima 45 kg
  • Richiudibile

2. Fabbri Portatutto 6201801 Portabiciclette Posteriore - Il migliore per presa efficace anche su strade sconnesse

È un portabiciclette posteriore per il trasporto di 2 o 3 biciclette, progettato per auto con cofano motore e portellone standard, con spoiler, lunotto in vetro o paraurti in plastica. Si può ripiegare quando si viaggia vuoto. La leggerezza e la resistenza del prodotto sono garantite grazie all’utilizzo di alluminio saldato ad arco. Il montaggio delle biciclette è su bracci girevoli a 360° con protezione gommata dei telai su robusti profili in alluminio. Il sistema “Viti Block” consente di proteggere l’alluminio durante il serraggio della vite.

È progettato con 6 giunti dentellati a doppio raggio realizzati in ABS per una presa perfetta anche su dossi stradali e strade non asfaltate.  Dotato di 6 fibbie e 6 cinturini con ganci plastificati antigraffio (incluso adattatore). La struttura non copre la targa e viene fornita pre-assemblata.

La manopola antifurto con tasti è disponibile come opzione.  Spessore telaio di ø 30-50 mm, con prolunga “Cavetti” di ø 54-65 mm o fissaggio al cannetto reggisella. È realizzato in conformità con la norma Iso / Pas 11154: 2006 Paragrafo 5.3.4 Direttiva CEE 79/4888. È prodotto in Italia.

  • Per 3 bici
  • Leggero
  • Resistente

3. Menabò Stand Up - Il migliore per struttura in acciaio e alluminio

Ha una robusta struttura in acciaio con corsie in alluminio, un dettaglio costruttivo che lo rende particolarmente resistente. Consente di montare posteriormente 3 biciclette e il fissaggio è con cinghie regolabili.

Si fa apprezzare anche per il suo design, contraddistinto da linee sinuose e avvolgenti che sono studiate in ogni particolare per non coprire la targa e i fanali posteriori. Inoltre, è possibile aprire il bagagliaio anche se le bici sono posizionate sul portabici. È leggero ed è testato Tüv.

La sua capacità di carico massima è di 45 chilogrammi. Si monta con facilità, dal momento che tutti i varo componenti sono numerati. Su YouTube sono comunque disponibili diversi tutorial di assemblaggio pubblicati dalla stessa azienda.

  • Per 3 bici
  • Design avvolgente
  • Semplice montaggio

4. Peruzzo 378/3 Portabici Posteriore Padova - Il migliore per binari per appoggio ruota

Si tratta di un portabiciclette universale con binari per appoggio ruota. Ha una doppia cinghia superiore, nel punto soggetto a maggiore sollecitazione, per garantire la massima stabilità della bici.

Sono presenti 6 cinghie a tenuta extra, testate per uno sforzo di 250 kg ciascuna, 6 ganci temprati testati per uno sforzo di 350 kg ciascuno, fibbie in acciaio. Il sistema anti-distacco per le cinghie inferiori garantisce la più totale sicurezza durante gli spostamenti. Una cinghia di sicurezza è cucita direttamente sul portabici. Completamente regolabile, si rivela ed estremamente pratico.

Può trasportare fino  un massimo di tre biciclette, con un carico massimo per bici di 15 chilogrammi. La dimensione max bici della bici trasportabile è di 28”, l’interasse massima delle ruote bici è di 1200 mm, mentre la distanza tra i binari è di 170 mm.

  • Per 3 bici
  • Completamente regolabile
  • Universale

5. Thule 532 New Freeride Portabici - Il migliore per fissaggio semplice e stabile

Progettato all’insegna della massima funzionalità, questo portabici verticale soddisfa tutte le esigenze di base. Il fissaggio della bicicletta viene effettuato in modo semplice e stabile grazie al solido portabici. La ruota posteriore è saldamente bloccata attraverso le cinghie fermaruota a rilascio rapido.

Assicura la bici al portabici e quest’ultimo alle barre portatutto (blocchi inclusi). La pinza bloccatelaio con chiusura rapida si rivela adatta alla maggior parte delle misure di telaio fino a 80 mm. Le cinghie a rilascio dotate di protezioni per le ruote bloccano saldamente le ruote (regolabili per adattarsi a ruote di qualsiasi misura).

Vi è inoltre la possibilità di bloccare la bici al portabici e il portabici alle barre portatutto (serrature in dotazione). Il massimo peso consentito per singola bici è 17 kg. Gli adattatori per canaline a T (20×20 mm) sono in dotazione per montare il portabici direttamente sulle canaline a T delle barre longitudinali (Thule WingBar Edge, Thule WingBar, Thule SlideBar, e Thule AeroBar)

Conforme alle norme City Crash.

  • Per 1 bici
  • Funzionale
  • Ergonomico

6. Auto Companion Portabici con struttura in alluminio - Il migliore per protezione della bici

Questo portabici verticale rappresenta un modo semplice e veloce per trasportare la tua bicicletta. Si collega alle barre portatutto o alle canaline a T di un portapacchi per auto ed è progettato con l’inclusione di un morsetto imbottito sulla struttura, al fine di evitare danni alle bici. Inoltre è bloccabile per tenere ben salde le bici in posizione durante i viaggi in auto.

Il prodotto è progettato per essere compatibile con la maggior parte delle bici di misura standard, incluse le bici da corsa e le mountain bike. Di facile utilizzo, agevola le operazioni di carico e scarico, in modo che i ciclisti possano ricavare il massimo dai loro viaggi in bici. Le biciclette sono tenute in posizione tramite una cinghia di facile utilizzo, da fissare alle ruote, dotata di un meccanismo di sgancio rapido per poterla rimuovere facilmente.

Fabbricato in alluminio leggero, il prodotto presenta una finitura argentata satinata, che lo rende un’aggiunta attraente per qualsiasi auto. È compatibile sia con barre portatutto a sezione quadrata, sia con quelle con canalina a T.

  • Per 1 bici
  • Struttura leggera
  • Meccanismo di sgancio rapido

7. Elite 0097001 Sanremo 10 Portabici - Il migliore per ruote di tutte le dimensioni

Progettata per accogliere una bicicletta, la struttura può essere montata su barre portatutto fino a 80 x 46 mm. Il portabici gancio traino  è adattabile ad ogni tipo di bici, anche con freni a disco, ed a ruote di tutte le dimensioni: un risultato, questo, che è stato raggiunto grazie all’introduzione di un nuovo sistema oscillante del supporto della ruota posteriore.

Offre una grande adattabilità a diversi interassi tra le barre portatutto e a bici con diverso passo tra ruota anteriore e posteriore. Il corpo in lega di alluminio super resistente presenta un sistema di bloccaggio rapido. Molto compatto, viene consegnato pre-assemblato e si rivela facile da usare.

  • Per 1 bici.
  • Compatto
  • Semplicità di utilizzo

8. Thule 927 VeloCompact 4 Bike Carrier Portabici Gancio di traino - Il migliore per supporto inclinabile

Grazie alla stabilità iniziale del sistema di fissaggio al gancio di traino, il portabici può essere montato e regolato in modo semplice e veloce prima di chiudere la leva di bloccaggio. Consente di aumentare la capacità di carico fino a quattro biciclette con l’aggiunta dell’adattatore per la quarta bici.

L’installazione delle bici è semplice, grazie ai bracci removibili con pomelli antifurto. Consente il trasporto delle biciclette con interasse lungo grazie ai fermaruote estensibili con un singolo movimento.

Garantisce un facile accesso al bagagliaio anche dopo il caricamento delle biciclette grazie alla funzione basculante a pedale. Le ruote sono semplici da bloccare grazie alle lunghe fibbie a cricchetto con cinghie fermaruota. Facile da ripiegare e conservare, è adatto alla maggioranza dei bagagliai. Permette di assicurare le bici al portabici e quest’ultimo al gancio di traino (serrature in dotazione). Non sono richiesti utensili per il montaggio, dal momento che viene fornito già assemblato.

  • Per 4 bicicletta
  • Pre-assemblato
  • Facile accesso al bagagliaio

9. Portabici a ventosa Treefrog MP0001 Suction Cup Car Bike Carrier - Il migliore per design

È un portapacchi a forcella per una bici, con una serie di ventose che lo sostengono sul tetto dell’auto. La cinghia della ventosa posteriore per il fissaggio della ruota posteriore è inclusa.

Viene fornito con forcella Quick Release 9mm o 15 x 100mm, un tubo per lubrificazione per la manutenzione della pompa, coperchio di protezione delle ventose, cinghia del braccio della manovella e un panno morbido per pulire i pad e la superficie. Piccolo e leggero, si inserisce facilmente in una borsa o in un bagaglio a mano per i tipi più avventurosi che viaggiano con le biciclette.

È senza dubbio uno dei rack più semplice al mondo da installare, e si rimuove in pochi secondi. Tutto questo, senza alcun rischio di graffiare la tua auto. Si adatta praticamente a qualsiasi auto. È approvato Tüv.

  • Per 1 bici
  • Universale
  • Pratico

Guida All'acquisto del portabici

Che tipi di portabici auto ci sono?

tipi-di-portabici-auto

Esistono diversi tipi di portabici sul mercato, ciascuno volto a soddisfare i ciclisti in base alle loro esigenze di spostamento. Il primo passo è quello di valutare il tipo di auto che hai a disposizione. Una volta che sai quali sono le opzioni per la tua auto, è solo una questione di quante biciclette devi trasportare. Diamo un’occhiata ad alcune delle principali varietà di portabici per l’auto.

Portabici da tetto per auto

Uno dei modi più utilizzati per trasportare le bici in auto è quello di montarle verticalmente proprio sopra il tetto dell’auto. La maggior parte di questi modelli richiede un sistema di rack di base esistente o un portapacchi di serie, su cui agganciare semplicemente il portabici per l’auto senza gancio traino. Alcuni modelli richiedono di rimuovere la ruota anteriore dalla bicicletta per bloccarla in posizione, mentre altri sono in grado di accogliere fino a sei biciclette completamente assemblate.

Prima di impilare un sacco di biciclette sul tetto, controlla il manuale di istruzioni montaggio della tua auto per assicurarti che possa sopportare quel peso. Inoltre, tieni presente quanta altezza le biciclette aggiungeranno alla tua auto e dove intendi portarle. Se hai intenzione di montare le bici su un SUV gigante e guidare in montagna tra tornanti e dirupi, allora potresti avere qualche spiacevole sorpresa.

Pro. Questa tipologia di rack garantisce un trasporto sicuro e protetto. Ti consente di sfruttare al meglio lo spazio: non blocca l’accesso al bagagliaio o al gancio del rimorchio. Le barre portatutto di base possono essere utilizzate per altri accessori come scatole da sci, supporti per kayak e attrezzature per tavole da surf. Mantiene le bici libere e lontano dalla vernice della tua auto.

Contro. Spesso è l’opzione rack più costosa. Potrebbe richiedere parti aggiuntive o supporti per una corretta protezione. Può essere difficile per alcuni attaccare e rimuovere a causa dell’altezza del tetto e del peso della bici. Solitamente provoca rumore e incrementa la resistenza al vento, facendoti consumare di più. Dopo un lungo viaggio, aspettati di avere alcuni residui di insetti spiaccicati sulla tua bici.

Portabici auto con attacco per gancio traino

Anticipiamo subito la tua domanda con la risposta: no, non è necessario acquistare un rimorchio a ruote per sfruttare il gancio di un rimorchio. Questi portabiciclette si bloccano direttamente attraverso un tubo di attacco e consentono di fissare i telai delle biciclette in una capote o di appoggiarli, con le ruote in basso, su un ripiano. I ganci del rimorchio sono progettati per assorbire una notevole quantità di sollecitazioni, quindi la tua unica preoccupazione è quella di assicurarti che il rack si adatti alle dimensioni del gancio del rimorchio.

Tali accessori in genere tengono le biciclette a una distanza di diversi centimetri dall’auto, riducendo al minimo il rischio di graffi e ammaccature. Sono progettati per trasportare da due a sei biciclette. Di solito è possibile abbassare o ruotare lateralmente la struttura per facilitare l’accesso al bagagliaio.

miglior-portabici-auto

Pro. Le biciclette sono caricate ad un livello ragionevole, rendendo il processo di carico più semplice ed ergonomico. L’installazione è molto semplice e richiede solo alcuni strumenti: ciò significa anche che il rack può essere facilmente e rapidamente rimosso quando non viene utilizzato. Le biciclette montate dietro la tua auto mentre sei in movimento non creano molta resistenza e una riduzione del consumo di carburante, rispetto ai portabagagli montati sul tetto. Il design della piattaforma garantisce che l’auto e la bici siano protette da danni.

Contro. Potrebbe essere necessario acquistare degli adattatori per consentire un adeguato montaggio della struttura sull’auto. Il tradizionale design a “S” rischia di graffiare il telaio della bici. Alcuni rack non possono inclinarsi, impedendo l’accesso al bagagliaio dell’auto. Gli attacchi di piccolo diametro non offrono molta stabilità e le tue biciclette possono muoversi di più mentre la tua auto è in movimento.

Portabici per ruota di scorta auto

Se la tua Jeep o SUV ha un pneumatico di scorta montato sul retro su un supporto a cerniera, hai un posto perfetto per montare un piccolo portabici. Questi rack si attaccano dietro la gomma, il che significa che non devi sacrificare il tuo spazio per trascinare qualche bici in giro. Basta fissare e bloccare il telaio della bicicletta in posizione. Questi rack di solito possono portare fino a un massimo di 2 biciclette.

Pro. È un modo intelligente per sfruttare la dotazione dell’auto. La sua installazione non richiede particolari strumenti. Le bici sono posizionate ad altezza uomo, il che rende pratico il loro posizionamento e la successiva rimozione.

Contro. In caso di foratura, non puoi agire con soddisfacente tempismo: devi togliere le bici e rimuovere la struttura per accedere alla ruota di scorta. Non puoi nemmeno trasportare le bici per tutta la famiglia, dal momento che consente di alloggiarne un numero piuttosto limitato.

Portabici tronco auto

Cosa succede se l’auto non è dotata di gancio di traino, supporto per pneumatico posteriore o portapacchi? Bene, non temere, perché tutto ciò di cui hai bisogno è un rack da agganciare direttamente alla struttura dell’auto. Questi rack pieghevoli si adattano a un’ampia gamma di modelli di veicoli. Si bloccano e si fissano semplicemente attorno ai bordi del portellone posteriore del bagagliaio dell’auto. Questi modelli sono poco costosi e abbastanza versatili da adattarsi a qualsiasi tipo di automobile.

Pro. È una soluzione economica, puoi trovare molte proposte interessanti sotto i 100 euro. Può essere montato su una varietà di modelli di auto e non corri il rischio di trovare spiaccicati un’infinità di insetti sulla bici al termine del viaggio. Provoca meno rumore e non offre un’eccessiva resistenza, il che significa anche una maggiore efficienza del carburante.

Contro. L’installazione non avviene sempre allo stesso modo. Ogni rack e auto è leggermente diverso e un’installazione imperfetta può portare a danneggiare il veicolo. Le biciclette sono spesso molto vicine l’una all’altra e alla vernice della tua auto: se non stai attento, può essere facile graffiare la carrozzeria e il telaio. Le biciclette che presentano un design del telaio non convenzionale non sono facili da caricare e potrebbero richiedere un po’ di creatività per il posizionamento.

Portabici auto a ventosa

In risposta alla complessità di molti sistemi di portabici per auto, alcune aziende hanno cercato di rendere tutto più semplice introducendo dei modelli per fissaggio a ventosa. Ampiamente utilizzate dall’industria nautica, le ventose si rivelano efficaci per impieghi gravosi e vengono comunemente utilizzate su barche da pesca in fibra di vetro per collegare attrezzature alle superfici interne lisce e al vetro. Le coppe sono dotate di una piccola pompa ad aria manuale per garantire una tenuta forte. I portabici per l’auto a ventosa rimuovono qualsiasi problema di adattamento che potresti avere sulla tua auto, a patto che tu possa trovare una superficie liscia. La semplicità di questi portabici per l’auto è un’alternativa interessante per coloro che non riescono a trovare una buona corrispondenza in base alle altre opzioni sopra elencate.

Pro. Si possono utilizzare praticamente su tutte le auto, senza utilizzare alcun tipo di strumento: hanno un effetto quasi magnetico. Il rack può essere installato in una posizione accessibile per il montaggio e la rimozione.

Contro. Rappresenta una soluzione piuttosto costosa rispetto agli altri modelli destinati all’installazione sul tetto dell’auto. Molte opzioni richiedono la rimozione del pneumatico anteriore sulla tua bici. Per far sì che le ventose possano aderire efficacemente, devono essere posizionate correttamente in un punto pulito, privo di polvere e sporcizia. È anche importante che non si secchino. Se affronti un lungo viaggio, potrebbe essere necessario fermarsi periodicamente per controllare il sigillo e pompare aria supplementare per garantire la massima aspirazione.

Portabici da camper

Autocaravan e portabici è un binomio perfetto.Se hai un camper potresti essere tentato semplicemente di gettare le bici nella parte posteriore e di partire. Questo metodo potrebbe farti risparmiare tempo, ma non ti aiuta a fissare le biciclette in modo corretto e a proteggere sia l’auto che le tue due ruote da graffi e ammaccature. Alcuni modelli sono simili a versioni più piccole delle tradizionali rastrelliere per biciclette da marciapiede, sono dotati di una scanalatura incorniciata nella quale far scorrere la ruota anteriore della bicicletta. Altri richiedono di rimuovere la ruota anteriore della bicicletta per bloccarla in posizione. Mentre il design esatto varia, il risultato ti permette di sistemare in verticale 4 biciclette o anche di più senza compromettere la sicurezza.

Pro. Si tratta di una soluzione pratica e sicura, che ti permette di caricare diverse biciclette. La struttura robusta di consente di posizionare anche bici più pesanti come quelle elettriche.

Contro. Il retro del camper è notoriamente un punto nascosto, a meno che tu non abbia una telecamera installata. Ciò significa che mentre sei in viaggio non puoi tenere sott’occhio il trasporto delle bici. La struttura, inoltre, incrementa ulteriormente la lunghezza di un veicolo già di per sé ingombrante.

Come si installa il portabici sull’auto?

Indipendentemente dal modello che scegli, il tuo desiderio è duplice: posizionare le bici in modo sicuro sull’auto e ridurre al minimo il rumore che si genera naturalmente quando posizioni qualcosa al di fuori dell’abitacolo dell’auto. Se il rack o la bici sono troppo larghi, potresti rischiare di graffiare la vernice o addirittura perdere il carico. La maggior parte delle installazioni sono semplici, ma qui ci sono alcuni consigli da tenere a mente durante l’installazione del carrello portabici per auto quando ti appresti a metterti in viaggio per coprire lunghe distanze.

Estensore

Se si utilizza un portabici da montare sul gancio di traino dell’auto o al posto del pneumatico di scorta, potrebbe essere necessario utilizzare un accessorio particolare, comunemente noto come estensore. Questo accessorio consente di riporre le biciclette ancora più lontano dalla parte posteriore del veicolo, lasciando spazio per agire comodamente. Inoltre, gli accessori extra possono aumentare la capacità del rack, consentendo di trasportare anche due biciclette.

Bici particolari

I modelli di biciclette possono variare notevolmente, quindi potrebbe essere necessario cercare un portabici per auto specifico per le biciclette tandem. Un accessorio per barra di conversione può aiutarti a montare telai di biciclette non sagomate e che hanno strutture particolari, come quelli di alcuni tipi di mountain bike e di biciclette da donna.

Installazione professionale

Tutta l’installazione di questo portabici sull’auto ti sembra troppo da affrontare a mente serena? Non preoccuparti, perché puoi sempre portare il tuo veicolo in un’autofficina. Non dovresti avere problemi a trovare un meccanico disposto ad installare un portabici sull’auto in base alle tue esigenze. Se hai intenzione di acquistare un nuovo veicolo, porta con  te il portabici se ne hai già uno: potresti lasciare il concessionario con la struttura già montata sull’auto!

Come scegliere il portabici per la mia auto?

L’installazione di portabici sull’auto è tendenzialmente semplice, ma è importante valutare attentamente le esigenze di biciclette e veicoli al momento della scelta. Come spesso accade con gli accessori dell’auto, più intendi utilizzare il rack, più denaro ti viene richiesto di investire. Migliore è la qualità, maggiore è la probabilità che resista all’esposizione continua agli agenti atmosferici. Inoltre, se hai intenzione di usarlo tutto il tempo, vorrai assicurarti che non interferisca con altri usi dell’auto.

Il portabici auto è sicuro?

bici

Nel caso di un portabici, il fattore della sicurezza interessa due aspetti distinti: il fissaggio della bici sul rack e del rack sull’auto. Alcuni modelli sono dotati di un perno di blocco che fissa il rack alla struttura, rendendolo estremamente difficile da rimuovere senza la chiave. I portapacchi a forcella possono spesso essere fissati all’auto bloccando il rilascio rapido nello stesso modo in cui si farebbe con una bicicletta nel rack. Altri tipi di portabici utilizzano un cavo per fissare la bicicletta e, quando non viene utilizzato, il cavo può essere utilizzato per bloccare il rack alle barre trasversali dell’auto.

In caso di posizionamento della struttura sul retro dell’auto o del camper, è buona norma fissare un cartello carico sporgente.

Quanto costa un portabici per auto?

Qual è il prezzo di questi versatili accessori? In realtà non c’è una risposta univoca, perché in commercio trovi una grande varietà di modelli che richiedono un investimento molto diversificato.

Si va da dai 35 euro per un modello di base  per una sola bici montato sul retro dell’auto, alle proposte di fascia alta che possono accogliere fino a 6 bici e che possono superare i 400 euro. Tieni presente che nella vendita online puoi trovare una vasta gamma di modelli anche a basso prezzo, studiati per soddisfare ogni esigenza di installazione e di trasporto.

Perché una tale differenza di prezzo?

I prezzi possono variare per molte ragioni. Il tipo di posizione di montaggio, che si tratti di una barra per il tetto o di un portabici per ruota di scorta dell’auto, è il più economico. Il tipo montato con il gancio di traino può essere un po’ più costoso. Ma i fattori principali che determinano l’investimento sono la marca e i materiali costruttivi. I portabici per auto realizzati con una struttura in acciaio anziché in alluminio tendono a costare un po’ di meno.   

Posso montare qualsiasi portabici sulla mia auto?

Non esattamente. Le rastrelliere per biciclette da montare sul tetto sono fissate alle barre del tetto, quindi se non hai già installate, dovrai prima acquistarle. Le rastrelliere fissate sul gancio di traino hanno ovviamente bisogno di una barra di traino per il montaggio e le cremagliere delle ruote di scorta possono essere montate solo su auto che hanno una ruota di scorta montata sulla porta posteriore. Il portabici più versatile è il portabici posteriore montato sulla porta del bagagliaio e fissato saldamente. 

Come faccio a sapere di che tipo ho bisogno?

Come accennato in precedenza, ci sono diversi tipi di portabici per l’auto e tutto dipende dalle preferenze ed esigenze personali e dall’attrezzatura già installata sulla vettura (ad esempio barra di traino o ruota posteriore esterna). La cosa migliore è quella di ricercare sempre un giusto equilibrio di praticità e sicurezza, senza perdere mai di vista, naturalmente, il budget. Le rastrelliere per biciclette montate sulla porta posteriore sono più popolari per gli utenti occasionali, e sono le più facili da montare. I portabici per la ruota di scorta sono specificamente progettati per quelle auto, tipicamente SUV e 4×4, che hanno una ruota di scorta situata sulla portiera posteriore.

Come sfruttare al meglio il portabici auto?

carrello-portabici

Le biciclette fanno già molto per renderti la vita più facile. Possono aiutarti a uscire dagli ingorghi mentre tutti gli altri sono bloccati nella loro auto. Possono tagliare o ridurre seriamente le spese di benzina ogni mese. Possono mantenerti in esercizio in modo divertente. Ma lo sapevi che i portabici per l’auto possono renderti la vita veramente semplice? Sia che tu ne stia acquistando un da gancio di traino o da roulotte, puoi usufruire dei portabici in due modi.

Prendi e vai

Una volta era necessario smontare la bici per poterla portare con sé durante i viaggi. Il che di solito significava dover rimuovere le ruote dal telaio per poter inserire le diverse parti nel bagagliaio. E quando arrivavi a destinazione, dovevi rimontare tutto.

Dal momento che la tecnologia dei rack per biciclette ha continuato a migliorare, è diventato possibile installare facilmente la tua bici sul rack e portarla con te ovunque tu voglia. Questa modalità “prendi e vai” ha semplificato al massimo gli spostamenti con la bici al seguito, consentendo di godere di questo fantastico mezzo senza che il trasporto si trasformi in un lavoro impegnativo e ingrato.

Spazio in più

Ovunque venga posizionato, il portabici si trova nell’area dello spazio aggiunto. Così facendo è possibile viaggiare in modo più piacevole e comodo, senza dover suddividere lo spazio interno dell’auto tra i viaggiatori, i bagagli e la bici. Oggi puoi fare un picnic o trascorrere delle vacanze in famiglia con la tua bicicletta (o le tue bici) al seguito.

3 Consigli utili e pratici

Trovare il portabici giusto che soddisfi le tue esigenze, quelle della tua auto e il tuo budget richiede molte ricerche, ma con i nostri pratici suggerimenti puoi restringere la tua ricerca e focalizzare l’attenzione sul tipo di rack di cui hai bisogno.

Ecco i nostri migliori consigli e considerazioni su come trovare il portabici adatto.

1. Pensa al peso della bici

Hai in programma di trasportare tre mountain bike pesanti o due bici da strada leggere? Il peso totale delle biciclette è importante per aiutarti a trovare il rack giusto, quindi assicurati di conoscere il peso massimo del rack che ti interessa e quanto pesano le tue bici tutte insieme.

2. Considerare le larghezze delle

Mentre le biciclette ibride e stradali hanno pneumatici stretti che si adattano facilmente alla maggior parte dei rack, quelli delle mountain bike e delle bici da ciclocross potrebbero essere troppo grossi per alcuni accessori e supporti. Assicurati che il rack che scegli sia compatibile con i pneumatici della tua bici; i forum su una specifica marca e modello di bici dovrebbero aiutati a capire se il rack che stai scegliendo è quello che fa per te.

3. Hai uno spoiler?

Se l’auto è progettata con spoiler posteriore in plastica, non sarà possibile utilizzare un rack montato sul bagagliaio poiché questo ostacolerebbe il montaggio e non sarà abbastanza forte da supportare il peso delle biciclette. Orienta quindi la tua ricerca a una tipologia differente di portabici per l’auto.

Conclusioni

Un portabici da installare sull’auto ti aprirà le porte per trovare nuovi percorsi, esplorare nuove aree e fare viaggi indimenticabili con la tua bicicletta. Il modello giusto ti consente di mettere fine al trasporto bici interno auto. Tuttavia le opzioni di portabici offerte dai diversi produttori possono disorientare se non sei sicuro di ciò che desideri o di cui hai bisogno. Ci sono diversi aspetti da considerare al momento dell’acquisto: quale è il tuo budget, che tipo di auto hai, quante bici devi trasportare e, naturalmente, quali sono le tue preferenze personali: portabici per tettuccio o posteriore?

Giuseppe Pastori
Giuseppe Pastori

Vuoi scegliere gli accessori migliori per la tua auto, ma non sai da dove cominciare? Dai
un'occhiata ai consigli di Giuseppe Pastori, Pino per gli amici, che condivide i suoi post sul
mondo dei motori. Pino è un appassionato e profondo conoscitore di tutto ciò che ruota
intorno alle quattroruote. Niente sfugge alla sua analisi di mercato.