Come illuminare un garage senza corrente

riparazione-auto
Come-illuminare-un-garage-senza-corrente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

E luce fu! Se hai un ambiente come un box auto che per vari motivi non può essere allacciato all’impianto elettrico, sappi che ci sono diversi modi per illuminare un garage senza corrente.

Anzi potresti scoprire alla fine che i sistemi di illuminazione alternativi di luci per garage a volte sono persino più convenienti dal punto di vista economico.

Scopri con noi come procedere.

Modi alternativi per illuminare il garage

Dal sole al vento, ci sono tanti modi per far a meno dell’allacciamento elettrico. E se sei pratico di lavoretti fai da te li puoi anche realizzare da solo.

1. Illuminazione solare

La diffusione sempre più capillare dei sistemi di illuminazione solare ha reso questo tipo di impianti alla portata di una sempre più ampia fascia di utenza. Oltre ad essere a basso impatto ambientale, non richiedono alcun tipo di cablaggio all’interno del tuo box.

Fra le diverse tipologie adatte al tuo garage, puoi prendere in considerazione il ponte solare e le luci del capannone a 12 volt.

Si tratta di un sistema di illuminazione che resiste alle intemperie e che puoi sincronizzare per l’attivazione automatica alla sera e lo spegnimento al sorgere del sole.

Ecco ciò di cui hai bisogno per realizzare un impianto di questo tipo.

  • Generatore ad energia solare. Un generatore ad energia solare ti consente di far funzionare le lampade senza corrente. Il funzionamento è simile al comune generatore che si collega all’impianto elettrico, ma si alimenta in modo autonomo direttamente dal sole.
  • Pannello solare. È il componente dell’impianto che viene esposto al sole. Le sue cellule captano i raggi e li convertono in energia elettrica. Lo puoi scegliere fra le varie dimensioni disponibili sul mercato, in base alle tue esigenze di illuminazione.
  • Batteria. L’energia prodotta dal pannello solare viene immagazzinata nella batteria sotto forma di corrente continua (DC). Questo componente è disponibile in versione al gel o piombo/acido da 12 volt.
  • Inverter. Serve a convertire la corrente continua presente nella batteria in corrente alternata (CA), che è quella comunemente utilizzata nelle nostre case per far funzionare gli elettrodomestici e le luci.
  • Scatola della batteria. Anche se non è una parte indispensabile, può rivelarsi utile se in casa ci sono dei bambini. Serve a coprire i poli elettrici e ad evitare così che possano danneggiare l’impianto di illuminazione a batteria.

2. Generatore

Generatore-illuminare-un-garage-senza-corrente

Un generatore ha un notevole vantaggio: è così potente che ti consente di attivare qualsiasi tipo di elettrodomestico.

Viene però alimentato a benzina, il che significa che devi mettere a budget il carburante necessario al suo funzionamento. Inoltre, tieni presente che è abbastanza rumoroso, soprattutto se è di grandi dimensioni.

La sua installazione richiede specifiche competenze impiantistiche. Se non sei più che abile nel fai da te è sempre meglio rivolgersi a un elettricista.

Detto questo, è importante avere alcune accortezze di utilizzo:

  • Non posizionarlo in un luogo chiuso (quindi nemmeno in garage) perché i gas che emette durante il funzionamento possono nuocere alla salute.
  • Se è un modello portatile, collegalo direttamente alle apparecchiature che vuoi alimentare.

3. Luci a led con alimentazione a batteria

Si tratta di fonti di energia pulita, che però devono essere regolarmente ricaricate. Non sono inoltre in grado di alimentare apparecchiature di grandi dimensioni.

Nella vendita online ne puoi trovare di molti tipi. Una batteria per auto può fare funzionare una luce mentre altri modelli sono dotati di batteria agli ioni di litio che puoi ricaricare comodamente a casa e poi portare nel tuo garage.

Ci sono poi le torce che funzionano con le stesse batterie dei tuoi dispositivi cordless. Puoi usare un modello di questo tipo se stai facendo qualche lavoro di manutenzione sulla tua auto, anche se la batteria del veicolo non è collegata

4. Lucernario

Lucernario-illuminare-un-garage-senza-corrente

Ti consente di illuminare il tuo garage nelle belle giornate di sole fornendoti una luce senza corrente in modo passivo. Linstallazione di un lucernario dona un tocco di esclusività alla tua abitazione con box annesso.

Deve però essere soggetto a una periodica pulizia per poterti garantire un quantitativo di luce sufficiente a illuminare il locale con la luce naturale.

5. Energia eolica

Se abiti in una zona adeguatamente ventosa, puoi prendere in considerazione l’installazione di una turbina eolica per alimentare le luci senza corrente.

Una soluzione di questo tipo, tra l’altro, può essere sfruttata anche per integrare l’apporto energetico della tua casa: converte infatti l’energia prodotta gratuitamente dal vento in elettricità.

Se ti alletta l’idea di poter disporre di un impianto di questo genere devi però tenere presente i seguenti fattori:

  • Il costo di installazione di una pala eolica e del relativo impianto di generazione dell’energia elettrica è piuttosto rilevante.
  • La realizzazione dell’impianto deve essere effettuata da un professionista specializzato.
  • Devi vivere in un ambiente aperto, privo di ostacoli come alberi, case e capannoni.
  • È necessario abitare in una zona ventosa, tutto l’anno.

Illuminazione LED a batteria senza corrente elettrica

Conclusioni

Sono numerose le soluzioni che puoi usare per illuminare il tuo garage in mancanza di collegamento all’impianto elettrico.

Alcune sono più economiche nella gestione perché sfruttano l’energia fornita dagli elementi naturali, come il sole e il vento, altre che sono magari più efficienti in termini di potenza, ma che hanno delle inevitabili ricadute sull’ecosistema.

La cosa fondamentale è non improvvisare e non usare per illuminare il tuo ambiente né una lampadina a batteria che ha un’autonomia limitata, né lampade per garage a combustibile poiché diversi oggetti nel box possono essere infiammabili.

Post sullo stesso tema

Lascia un commento