I 15 migliori auto ibride

riparazione-auto

Il comparto delle auto è in una fase di transizione verso un’elettrificazione sempre più spinta dei motori, ma oggi tra i tradizionali motori termici e quelli futuri 100% elettrici, c’è posto per l’acquisto delle migliori auto ibride. Queste in base al tipo di elettrificazione utilizzato, si identificano in mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid.

Chi è interessato all’acquisto di un’auto ibrida deve però prima capire come funzionano queste diverse categorie di motori, visto che il mercato propone sempre più modelli dotati di questo tipo di alimentazione.

Si possono infatti trovare sia auto ibride economiche fino a quelle di categoria superiore, contando anche sul fatto che acquistare auto ibride conviene per gli incentivi statali.

Che cos’è un’auto ibrida?

Un’auto ibrida combina un motore convenzionale (di solito un’auto ibrida a benzina, ma sono disponibili anche ibridi diesel) con un motore elettrico.

A seconda del tipo di motorizzazione ibrida, il motore elettrico lavora a fianco del motore a benzina, o da solo per brevi periodi, con l’obiettivo di risparmiare carburante e abbassare le emissioni di scarico.

Inoltre ci possono essere sia le auto ibride con cambio automatico che le auto ibride con cambio manuale.

Tipi di auto ibride

Ci sono tre tipi principali di automobile ibrida.

  • Auto completamente ibrida:

Gli ibridi completi, noti anche come ibridi “autocaricanti”, SONO AUTO A BENZINA (e in misura molto minore diesel) CON UN PACCO BATTERIA (separato dalla batteria standard da 12 V per auto).

Questa batteria viene caricata utilizzando l’energia recuperata durante la frenata o la marcia per inerzia e viene quindi utilizzata per alimentare un piccolo motore elettrico.

Quel motore elettrico può alimentare le ruote dell’auto in combinazione con il motore a benzina/diesel, o anche da solo.

  • Auto ibride plug-in:

Gli ibridi plug-in (PHEV) HANNO BATTERIE MOLTO PIÙ GRANDI delle fully hybrid e hanno un’autonomia maggiore in modalità solo elettrica, normalmente da 30 a 60 km.

Tuttavia, per avvicinarsi al risparmio di carburante pubblicizzato per la maggior parte dei modelli, dovrai collegarlo per caricare la batteria il più possibile.

La maggior parte dei modelli PHEV può anche utilizzare il motore per caricare la batteria, ma questo è molto meno efficiente. Se la batteria è scarica, i PHEV si attivano come un fully hybrid.

  • Auto ibride leggere:

La differenza principale rispetto agli ibridi completi e plug-in è che gli ibridi leggeri NON POSSONO GUIDARE SOLO CON L’ELETTRICITÀ. La batteria serve solo per assistere il motore a combustione, non per sostituirlo, limitando il potenziale di basse emissioni e di consumi.

Alcuni modelli offrono una potenza extra in fase di accelerazione, mentre altri disattivano il motore in frenata o la marcia per inerzia, ottimizzando i consumi.

La batteria agli ioni mild-hybrid può anche funzionare con la normale batteria da 12 V dell’auto per alimentare sistemi non motore, come l’aria condizionata dell’auto.

Auto ibride, quale scegliere

La domanda di macchine ibride sta aumentando rapidamente. Ci sono molte opzioni disponibili, sia che tu voglia una piccola city car, una berlina o un SUV.

Le auto ibride possono essere una buona scelta per coloro che cercano di risparmiare sui costi del carburante, ma che non vogliono ancora affidarsi a un’auto elettrica completamente alimentata da motori elettrici a batteria agli ioni di litio.

Tuttavia, non tutti gli ibridi sono uguali. Perché ci sono modelli che hanno ancora emissioni di CO2 elevate e altri con potenza totale che non ti garantiscono un effettivo risparmio di carburante.

1. Toyota Yaris Hybrid

migliori-auto-ibride-Toyota-Yaris-Hybrid

La Toyota Yaris è sempre stata una scelta ragionevole e pragmatica di una segmento B, ma la Toyota Yaris Hybrid è molto più di questo. Combina un motore tre cilindri a benzina da 1,5 litri e un motore elettrico per fornire una forte efficienza.

Oltre a mantenere bassi i costi di gestione, la Yaris è fluida e silenziosa quando si guida con l’energia elettrica, in particolare nel traffico cittadino. L’assistenza extra del motore elettrico aiuta sia le prestazioni che la raffinatezza, non solo dando un colpo di potenza, ma anche alleggerendo il gruppo benzina.

  • Allestimenti:

La versione Hybrid conta sei diversi allestimenti: Active, Trend, Lounge, Style, Premiere e la novità Energy

  • Motore:

Il motore è il 3 cilindri da 1.5 litri, derivato dal due litri a ciclo Atkinson delle varie Corolla e C-HR privato di un pistone e, di conseguenza, di 500 cc.

  • Prezzo:

I prezzi variano da 22’150 € (listino Quattroruote) della Active ai 26’150 € della Energy.

2. Toyota C-HR Hybrid

auto-ibride-Toyota-C-HR-Hybrid

La Toyota CH-R Hybrid ha un look distintivo e originale, fondamentale in questa classe di crossover attenta all’immagine. All’interno, ci sono molti materiali di alta qualità e un discreto numero di kit, mentre il layout è buono e presenta molti colori vivaci.

Non molte auto della classe possono rivaleggiare con l’ibrido Toyota per i suoi propulsori avanzati ed efficienza. È un’alternativa allettante ai modelli crossover più tradizionali e per di più è ibrida.

La potenza proviene dai sistemi a benzina ibridi 1.8 VVT-i o 2.0 VVT-i di Toyota, con un automatico CVT di serie.

  • Allestimenti:

Sul C-HR sono disponibili quattro allestimenti: Active, Trend, Lounge e GR Sport.

Nella versione con motore da 1.8 litri c’è anche un allestimento Black Edition, mentre nella versione da 2.0 litri l’allestimento Comfort sostituisce l’Active.

  • Motore:

I motori a disposizione sono due.
L’intenso sviluppo ha portato l’unità da 1.8 litri a fornire un’efficienza termica del 40%, superiore a qualsiasi altro motore a benzina tradizionale.

Il 2.0 litri Hybrid W.CVT sviluppa una potenza da 184 cavalli ma si sente meno teso rispetto alla versione inferiore.

  • Prezzo:

I prezzi partono da 30’500 € dell’allestimento Active con motore da 1.8 litri fino ai 39’600 € della GR-Sport con motore da 2.0 litri.

3. Mini Countryman Cooper

migliore-auto-ibride-Mini-Countryman-Cooper

La Mini Countryman Plug-in Hybrid ALL4 è una macchina ibrida all’avanguardia. È stata la prima PHEV prodotta da MIni e ora è stata gradualmente raggiunta da una serie di modelli elettrificati del gruppo BMW, compresa la MIni Electric.

Per il 2020, è stata sottoposta a un restyling per darle una nuova vita, con un design e una tecnologia aggiornati. Riesce a passare da 0-100 km/h in 6,8 secondi. Infatti, il motore a benzina da 1,5 litri e il motore elettrico montato posteriormente lavorano insieme per produrre una potenza combinata di 220 CV e dare all’auto il suo status di “ALL4” a quattro ruote motrici.

La batteria è da 9.6kWh, sufficiente per coprire gli spostamenti quotidiani di molti automobilisti e ha il vantaggio di ridurre la cifra ufficiale delle emissioni di CO2 a soli 40 g/km.

  • Allestimenti:

La Mini Countryman Plug-In Hybrid è disponibile in 5 diversi allestimenti: Essential, Classic, Mini Yours, All4 e John Cooper Works.

  • Motore:

Il motore è un benzina a 3 cilindri sovralimentato con cilindrata di 1500 cm3.

  • Prezzo:

Il prezzo parte da 45’350 €.

4. Suzuki Swift

Suzuki-Swift-auto-ibride

Ci sono marchi più noti nel segmento B rispetto alla Suzuki Swift, ma nel corso degli anni il modello ha costruito una base di fan fedeli, che amano il suo stile inconfondibile, la guida vivace, i costi di gestione contenuti e il basso prezzo.

Tutti i Swift sono dotati di un motore a benzina da 1,2 litri con assistenza mild-hybrid, che Suzuki chiama SHVS (sta per Small Hybrid Vehicle by Suzuki).

È possibile scegliere un cambio automatico CVT al posto del manuale a cinque velocità e aggiungere il sistema di trazione integrale AllGrip sulle auto SZ5 top-spec.

C’è anche una versione sportiva mild-hybrid che abbina ad un motore benzina da 1,4 litri un elettrico da 48 volt che aiuta anche a ridurre il carico di lavoro del motore e porta la potenza complessiva a 129 CV.

  • Allestimenti:

Il solo motore di base ibrido è disponibile in 4 allestimenti: Easy Cool, Cool, Easy Top, Top. Gli ultimi due equipaggiano anche le versioni con cambio automatico e quelle 4WD.

La versione Sport con turbo benzina da 1,4 litri ha un allestimenti unico.

  • Motore:

Si può scegliere tra due motori: il Mild/Micro Hybrid / Benzina da 1200 cm3 con potenza di 90 CV e il Mild/Micro Hybrid / Benzina da 1400 cm3 con potenza da 129 CV e coppia di 235 NM a 2000 giri/min.

  • Prezzo:

Il prezzo è di 17’090 € per la 1.2 Hybrid Easy Cool, mentre la Sport 1.4 Hybrid Boosterjet costa 24’050 €.

5. BMW Serie 2 Active Tourer

BMW-Serie-2-Active-Tourer-auto-ibride

Aggiornata nel 2018, la prima BMW a trazione anteriore ha un notevole spazio in altezza.

Tra le tante versioni presentate c’è spazio anche per la Active Tourer con motore ibrido plug-in.

La 225xe include una versione meno potente del motore a tre cilindri da 1,5 litri già visto nella supercar BMW i8, con potenza diretta alle ruote anteriori e un motore elettrico che invia la trazione alle posteriori.

Le basse emissioni ufficiali di CO2 promettono aliquote fiscali competitive tuttavia i motori ibridi equipaggiano solo il modello più costoso della gamma.

  • Allestimenti:

La Plug-In correda solo la 225xe

  • Motore:

La versione ibrida monta un Plug-In Hybrid / Benzina (sovralimentato), con motore a 3 cilindri e cilindrata da 1500 cm3

  • Prezzo:

I prezzi per la 225xe partono da circa 39’600 € e salgono fino ai 44.400 € per il modello top.

6. Kia Niro

Kia-Niro-auto-ibride

La Kia Niro è a metà strada tra un’utilitaria familiare e un SUV, ed è disponibile con una scelta di propulsori ibridi, ibridi plug-in ed elettrici puri.

A differenza delle conversioni ibride di auto con motore a benzina o diesel, la Niro è stata concepita fin dall’inizio come un modello elettrificato. Questo significa che il suo motore elettrico e il sistema di batterie sono stati integrati nel design e non lo privano dello spazio interno o del bagagliaio.

Le sue proporzioni relativamente quadrate contribuiscono ad aumentare il senso di spazio all’interno.

  • Allestimenti:

Tre gli allestimenti previsti sia per la Hybrid che per la PHEV: Urban, Style ed Evolution.

  • Motore:

Entrambe le versioni montano lo stesso motore 1.6 GDi, già presente a listino, che viene abbinato a una batteria da 1,56 kWh per la Hybrid e da 8,9 kWh per la Plug-in.

  • Prezzo:

Il prezzo più basso è appannaggio della Niro 1.6 GDi DCT HEV Urban che costa 26’750 €, per arrivare ai 41’500 € per la Niro 1.6 GDi DCT PHEV Evolution.

7. Toyota Prius

Toyota-Prius-auto-ibride

L’ultima Toyota Prius continua a essere una pioniera della tecnologia ibrida, ma è anche un’ottima auto di famiglia.

Gli ibridi del resto sono motori in cui Toyota ha sempre creduto e la Prius attuale beneficia di 25 anni di sviluppo alle spalle per perfezionare la formula.

Questo modello è più costoso di alcune nuove proposte ma ha una dotazione generosa, l’abitacolo è più grande e c’è molto spazio nel bagagliaio. Oltretutto Toyota ha ampliato la gamma proponendo un modello Plus a 7 posti.

  • Allestimenti:

Ha due allestimenti nella versione normale a 5 posti, 3 allestimenti in quella a 7 posti e uno per la Plug-in.

  • Motore:

Il motore è l’ibrido da 1.8 litri che sviluppa una potenza di 122 CV per la 5 posti e di 134 CV per la 7 posti.

La Plug-in, con il solo motore elettrico riesce a raggiungere i 130 km/h e si dimostra vivace e dinamica.

  • Prezzo:

La Prius a 5 posti parte da un listino di 30’400 €, mentre la plug-in la si trova a partire da 42’850 €.

8. Honda CR-V Hybrid

Honda-CR-V-Hybrid-auto-ibride

Giunta alla quinta generazione la Honda CR-V Hybrid si presenta più lussuosa e pratica della versione precedente, ma ha un assetato motore a benzina ibrido senza alternativa diesel. Gli interni sono più amp e dietro si sta comodi anche in tre.

Il prezzo è aumentato spostandosi per rivaleggiare con i SUV compatti più premium.

Dalla fine del 2020 l’ibrido è l’unica opzione disponibile; non è un ibrido plug-in, quindi non c’è bisogno di collegarlo per caricare, ma non ha una gamma completamente elettrica come tale.

  • Allestimenti:

Diversi gli allestimenti previsti: Comfort, Elegance Navi, Lifestyle Navi, Executive Navi.

  • Motore:

Il motore è un benzina di 2000 cc di cilindrata, fully hybrid.

  • Prezzo:

I prezzi partono da 36’900 €, fino ai 47’350 € del modello top di gamma a trazione integrale.

9. Toyota Corolla

Toyota-Corolla-auto-ibride

La Corolla segna il ritorno di Toyota nel segmento delle auto di famiglia, berlina o station. I suoi propulsori ibridi offrono una buona combinazione di prestazioni ed economia, affidabilità e una guida piacevole.

Il sistema di intrattenimento di bordo resta un po’ indietro rispetto ai migliori rivali, ma i compratori di Corolla in genere valutano di maggiore importanza attributi più pratici come la convenienza e l’impareggiabile affidabilità del marchio.

  • Allestimenti:

La Corolla viene proposta in versione berlina e station wagon. Gli allestimenti sono diversi e alcuni cambiano rispetto al propulsore: Active, Business, Style, Trek, Lounge, GR Sport.

  • Motore:

Ci sono due motori ibridi a benzina disponibili per la Toyota Corolla: un 1.8 litri con 120 CV e un 2.0 litri con 181 CV.

Entrambi sono disponibili con tutti i livelli di allestimento, mentre le berline sono offerte solo con l’ibrido da 1,8 litri e un assetto ridotto. Il modello station wagon viene fornito con una scelta di entrambi i propulsori nella sua gamma di finiture.

  • Prezzo:

Prezzo a partire da 27’350 € fino a 37’400 €.

10. Mercedes Classe C Wagon

Mercedes-C-Wagon-auto-ibride

Le Mercedes Classe C Wagon o berlina sono tutte offerte oggi con motorizzazione ibrida. Questa è la prima Mercedes basata su una nuovissima piattaforma di trazione posteriore ibrida alluminio/acciaio che sarà adottata per un’intera falange di modelli fratelli maggiori.

Proprio perché la classe C rappresenta il segmento più venduto, su questa base si sperimentano i cambiamenti. Ogni motore ora beneficia di una qualche forma di assistenza elettrica, che va dall’hardware mild-hybrid che dà una piccola mano a un ibrido plug-in con un’autonomia puramente elettrica di circa 100 km.

  • Allestimenti:

La berlina e la wagon hanno tutte il motore elettrificato, mentre solo alcune cabrio hanno motori elettrificati.

  • Motore:

Tre le motorizzazioni disponibili, targate C200 per i benzina e C220d o C300d per i diesel. La C200 utilizza un motore da 1,5 litri da 204 CV con assistenza mild-hybrid a 48 volt per un tempo di 0-100 km/h di 7,5 secondi.

La C220d e la C300d montano un motore 2000 cc di cilindrata, con assistenza mild hybrid rispettivamente da 200 e 265 CV.

La C300d è ibrida plug-in, grazie alle sue basse emissioni di CO2, capace di un’autonomia in guids elettrica di circa 100 km.

  • Prezzo:

I prezzi della station partono da 52’466 € per arrivare fino a 65’780 €.

11. Hyundai Ioniq

Hyundai-Ioniq-auto-ibride

Ioniq è disponibile nelle forme ibride, plug-in e completamente elettriche e tutte e tre offrono molta praticità a un prezzo accessibile con un sacco di optional.

Nel restyling della vettura, oltre una revisione parziale del design e più significativa del sistema di infotainment, ne hanno beneficiato anche i powertrain plug-in (PHEV) e elettrici (EV), che si mantengono competitivi nella tecnologia.

La Ioniq più economica è il modello ibrido standard “auto-ricaricante”, lo stesso motore equipaggia anche la variante Plug-in.

  • Allestimenti:

Le tre versioni elettrificate Ioniq hanno lo stesso pianale della Kia Niro. Ogni versione è disponibile in due diversi allestimenti: Tech e Prime.

  • Motore:

La Ioniq standard ha un motore a benzina a iniezione diretta da 1,6 litri abbinato a un motore elettrico e una piccola batteria di bordo, il tutto accoppiato a un cambio DCT a doppia frizione a sei velocità.

La variante Ioniq PHEV condivide il motore e il motore dell’ibrido standard, ma ha una batteria da 8,9 kWh significativamente più grande: puoi guidare fino a 60 km in modalità EV prima di doverlo collegare per una ricarica.

  • Prezzo:

L’ibrida di base costa 29’500 €, la Plug-in con allestimento Prime ha un prezzo di 39’650 €.

12. Kia Sorento

Kia-Sorento-auto-ibride

L’auto coreana nata nel lontano 2002, giunta alla quarta generazione, si presenta in veste rinnovata in qualità e nella tecnologia. Addio all’idea di un fuoristrada con trazione 4×4, oggi la Kia Sorento si presenta rinnovata a partire dai motori: stop alla produzione di quelli a gasolio per fare spazio ai powertrain ibridi, anche plug-in.

L’inizio del 2021 ha visto l’introduzione nella Sorento dell’ibrido plug-in, che è alimentato dallo stesso motore a benzina da 1,6 litri dell’ibrido ma con un motore elettrico più potente e una batteria più grande.

Come risultato si ha una più elevata potenza di uscita di 265 CV, per un passaggio da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi. L’auto può viaggiare per oltre 50 km in modalità elettrica.

  • Allestimenti:

La Sorento è fornita in versione ibrida con trazione anteriore e integrale permanete. La Plug-in è fornita solo con la trazione integrale permanente. Per ciascuna versione sono disponibili 3 allestimenti: Business, Style, Evolution

  • Motore:

Il motore è un quattro cilindri 1.6 turbobenzina con un cuore elettrico che insieme garantiscono una potenza da 230 cavalli a 265 Nm di coppia.

La versione Plug-in ha il medesimo motore, che però è abbinato a un motore elettrico di maggiore potenza, per arrivare a 265 CV.

Prezzo:

I prezzi vanno da 44’500 € dell’ibrido di base, fino ai 61’600 € della Plug-in Evolution.

13. Lexus ES

Lexus-ES-auto-ibride

La Lexus ES compete da sempre con rivali del calibro di Mercedes Classe E, BMW Serie 5 e Jaguar XF e questo modello pur essendo giunto alla settimana generazione fa il suo esordio in Europa. L’abitacolo presenta una cura assoluta ai dettagli e la posizione di guida è sportiva.

Inoltre, l’ES viene fornito con un powertrain ibrido molto efficiente, che è perfetto per coloro che cercano una berlina di lusso, Insieme alle basse emissioni e alla forte economia di carburante, promette costi di gestione relativamente modesti.

  • Allestimenti:

La Lexus ES viene fornita con tre diversi allestimenti: FSport, Executive, Luxury.

  • Motore:

È una berlina Full hybrid / benzina con cilindrata di 2500 cm3.

  • Prezzo:

Parte da 57’500 € per arrivare fino a 68’500 €.

14. Renault Clio

Renault-Clio-auto-ibride

Sulla Renault Clio non c’è da dire nulla, è da 30 anni un’auto di grande successo, divertente e completa da guidare.

Tra le tante versioni disponibili ora c’è anche la ibrida, che anche se piuttosto complessa rafforza la posizione della Clio nel suo segmento. La versione ibrida Clio E-Tech potrebbe avere anche più senso per una piccola famiglia, grazie alle emissioni di CO2 ancora più basse.

Ha una piccola batteria, un motore elettrico che raccoglie l’energia in frenata e un altro che può alimentare le ruote anteriori fino a circa 65 chilometri allora, per consentire un risparmio fino al 40% del carburante normalmente utilizzato nella guida urbana stop-start.

  • Allestimenti:

Gli allestimenti E-tech sono numerosi, se ne contano ben 5 diversi che coprono un’ampia forbice di prezzi.

  • Motore:

Il motore è un Full hybrid / benzina (sovralimentato) con 4 cilindri in linea e cilindrata da 1.6 litri. Sviluppa una potenza di 140 CV.

  • Prezzo:

La Clio Hybrid E-Tech 140 CV 5p. Zen è proposta a un prezzo di 21’950 €; il modello top di gamma Init. Paris costa invece 27’700 €

15. Subaru XV

Subaru-XV-auto-ibride

La Subaru si caratterizza per l’adozione della trazione integrale permanente e questo modello XV non lo smentisce. Alcuni rivali sono sia più potenti che più efficienti nei consumi, ma la XV ha quattro ruote motrici di serie.

La Subaru XV è un’alternativa genuinamente interessante rispetto ai concorrenti. Se il tuo stile di vita attivo rende l’abilità reale del fuori strada desiderabile, potrebbe valere la pena considerarlo.

A rendere interessante il XV c’è la novità dell’applicazione di un motore elettrico mild hybrid abbinato al tradizionale boxer.

  • Allestimenti:

La versione con motorizzazione ibrida è proposta con 3 allestimenti: Style, Style Xtra, Premium.

  • Motore:

La versione ibrida monta un motore mild/micro hybrid abbinato al boxer benzina a 4 cilindri contrapposti da 2000 cm3 di cilindrata, in grado di sviluppare una potenza di 150 CV

  • Prezzo:

I prezzi variano tra 33’600 € e 37’650 €.

Conclusioni

In che modo le auto ibride aiutano l’ambiente? Le auto ibride funzionano sia a carburante che a elettricità, quindi in teoria dovrebbero ridurre la quantità di benzina che usi durante la guida. Questo a sua volta significa che l’auto emetterà una quantità inferiore di CO2.

Tuttavia, dipende davvero da come utilizzi la tua auto ibrida. Se usi l’auto principalmente per viaggi più brevi, dove puoi farla funzionare esclusivamente con la batteria, è probabile che la tua ibrida sia migliore per l’ambiente rispetto a un’auto convenzionale.

Ma è importante ricordare che continuerà a produrre emissioni allo stesso modo di un’auto normale quando non utilizza la batteria.

Giuseppe Pastori

Vuoi scegliere gli accessori migliori per la tua auto, ma non sai da dove cominciare? Dai un'occhiata ai consigli di Giuseppe Pastori, Pino per gli amici, che condivide i suoi post sul mondo dei motori. Pino è un appassionato e profondo conoscitore di tutto ciò che ruota intorno alle quattroruote. Niente sfugge alla sua analisi di mercato.